Una ludoteca è un luogo molto utile sia ai bambini che agli adulti. Qui, i piccoli potranno imparare a socializzare giocando, ma anche conoscere tante nuove cose, mentre i più grandi avranno un po’ di tempo da dedicare a se stessi, rimanendo vicini ai propri figli oppure spostandosi in altri luoghi a loro dedicati. Le ludoteche offrono diversi servizi, a seconda delle esigenze di chi le frequenta, e possono essere private o comunali. Vi vengono organizzate feste o laboratori e offrono ai bambini tanti servizi utili e dilettevoli nello stesso tempo. Nelle grandi città come Milano, per esempio, ne esistono tante e tutte diverse tra loro, alcune addirittura specializzate nel servizio “Tempo per le famiglie”, grazie al quale lavorare sul rapporto tra genitori e figli, migliorandolo e ottimizzando le necessità di ognuno.

Pickabook

Stabilire quale sia la migliore ludoteca di Milano non è facile, perché ce ne sono diverse, sparse in diverse zone della città e sia comunali che private. Per quei bambini che amano stare tra i libri, “Pickabook” potrebbe rivelarsi un vero Paradiso, visto che già appena si entra, si viene accolti da una serie di librerie piene di libri dedicati ai più piccoli. Ognuno di loro sarà libero di sceglierne uno e leggerlo nei tanti spazi a disposizione, tra poltrone, sedie, pavimento o nascosti in qualche angolo. La ludoteca è nata dalla volontà di Cristina Pensa Ferrari, secondo cui “l’infanzia ha bisogno di libri e di relazioni con persone che sappiano accompagnare i piccoli e i loro genitori a sfruttare al massimo questa inesauribile fonte di emozione, fantasia, sapere e bellezza”. I libri sono, quindi, il punto di partenza di questa ludoteca, l’autentica ispirazione, ma le attività che vi si possono svolgere sono molteplici, grazie alla presenza di altri spazi, come la stanza dedicata alla scienza e alla natura, dove vengono organizzati laboratori in cui i bambini potranno prendere confidenza con microscopi, lenti di ingrandimento e materiali vari. Poi, c’è la zona dedicata ai più creativi, il cosiddetto “atelier”, dove i piccoli potranno dare libero sfogo alla loro fantasia, costruendo libri, inventando oggetti, colorando e lavorando con le stoffe. Infine, non può mancare la stanza per gli sportivi, dove vengono organizzati corsi di yoga, teatro e danza e non solo per i bambini, ma anche per i genitori che, così, potranno condividere dei momenti del tutto particolari con i propri figli. Una delle peculiarità di “Pickabook” è quella di pensare a ogni tipologia di bambino, così per quelli più introversi e timidi o che cercano soltanto un po’ di tranquillità, ha messo a disposizione uno spazio riservato, chiamato “la tana”, dove ogni piccolo potrà rifugiarsi e immergersi, magari, in una lettura più approfondita.

L’isola che non c’è

In tema di bambini e ludoteche non poteva mancarne una dedicata al fantastico mondo di Peter Pan, così “L’isola che non c’è” è un luogo di circa 400 mq dedicato ai bambini di età compresa tra i 4 e i 12 anni. Qui si potranno divertire e scatenare saltando sui tappeti elastici, utilizzare i classici giochi con le palline dei parchi, gli scivoli e, per i più coraggiosi, le pareti per arrampicata. Per i bambini da 0 a 3 anni, “L’isola che non c’è” dedica uno spazio apposito e protetto, dove i piccoli potranno divertirsi con giochi adatti alla loro tenera età. E se dovessero esserci dei bisogni particolari, ogni genitore potrà contare su un’area nursery, dove poter utilizzare il fasciatoio. Per i bambini che preferiscono giochi più tranquilli, la ludoteca mette a disposizione tavoli e sedie dove potersi divertire con giochi in scatola, carte, libri e matite colorate. Infine, per i genitori che non vogliono perdere d’occhio i propri figli, c’è uno spazio bar dove rilassarsi e fare due chiacchiere in tutta tranquillità e sfruttare la connessione Wi-Fi gratuita. La caratteristica principale di questa ludoteca è la scelta di non offrire spazi divisi, ma aver creato un open space dove i bambini non solo potranno giocare, ma anche socializzare tra loro. Ogni visitatore viene accolto da un ambiente ricco di disegni variopinti e da una rigogliosa foresta tropicale che decora l’atrio d’ingresso. La ludoteca “L’isola che non c’è” è aperta dal lunedì al venerdì dalle 16.30 alle 19.30 e il sabato e la domenica dalle 15.30 alla 19.30. Su prenotazione, la ludoteca riserva il proprio spazio anche di mattina, dalle 10.30 alle 13.30, ed è possibile organizzare compleanni.

Ludoteca Arcobaleno

La Ludoteca Arcobaleno è un luogo particolarmente indicato per quei genitori che vogliono condividere un’esperienza di gioco e divertimento coi propri figli. La sua caratteristica principale, infatti, è di richiedere una partecipazione attiva da parte dei genitori, che devono interagire sia con i figli che con il personale della ludoteca. I visitatori avranno a disposizione un grande spazio dove vivere esperienze di gioco e partecipare a laboratori, tutti atti a sviluppare l’interazione e la socializzazione. Tra libri e giocattoli, anche noleggiabili, le famiglie avranno la possibilità di trascorrere del prezioso tempo insieme, aiutando i bambini a sviluppare la propria capacità di esplorazione. La Ludoteca Arcobaleno è a disposizione di tutti i bambini tra gli 0 e i 12 anni ed è aperta dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00. Essendo una ludoteca comunale, prevede un’iscrizione che costa, a nucleo familiare, 52 euro all’anno.